«Le forme che oggi si vedono su queste tele, ed il loro contenuto, sono frutto di una lunga e complicata ricerca che ebbe inizio nel 1971. Fu appunto allora che decisi di inserire alla "tematica" astratta che prediligevo, elementi nuovi e stimolanti dettati da due affascinanti teorie, "l'evoluzione" di Darwin, e "la relatività" di Einstein, unitamente alla "macroscopia" degli insetti, cosa che ancora mi affascina.
Questi ed altri elementi hanno contribuito a modificare sostanzialmente la struttura compositiva "SPAZIO-COLORE" delle mie soluzioni pittoriche, anche se il ritmo e la policromia si contrappongono al rigore del
disegno che rimane obbligatorio.
Ho scritto queste righe, perchè in occasione della mia prima mostra nella Germania Federale ci tenevo a rendere chiari i miei concetti pittorici.»


 
 
Copyright @ fausto bronchi 2014